Sudan

Immagini da: SudanImmagini da: SudanImmagini da: Sudan

Sudan

"La più alta concentrazione di vita esistente al mondo"
(J. Cousteau)

Conoscere il Sudan, con le sue contraddizioni e con le sue meraviglie, è un'esperienza che segna. I paesaggi, immensi e così variegati tra loro, rappresentano la nazione e la sua popolazione, fiera, cordiale e con una dignità tutta da insegnare. Il suo nome, questo affascinante Paese, lo prende dalla dicitura araba Bilad as-Sudan, "Paese dei Neri"; così gli arabi definivano le zone confinanti con il Sahara meridionale la cui popolazione era, appunto, di colore. Ai nostri giorni i sudanesi sono molto diversi tra di loro. Essi infatti hanno risentito delle influenze arabe, con aspetto somatico più europeo, e sono suddivisi in un numero considerevole di tribù, con peculiarità molto diverse. Il Sudan è lo Stato del continente africano più vasto. Un pò di numeri: estensione territoriale superiore ai 2.500.000 Km, circa 28 milioni di abitanti stimati, per circa 600 Km si affaccia sul Mar Rosso, tra l'Egitto e l'Eritrea, e la sua estensione da nord a sud è pari a più di 2.000 Km. Questo comporta una notevole varietà geomorfologia. Incontriamo a nord una vasta area desertica, divisa in due aree dalla Valle del Nilo, e distribuita ad ovest nel deserto libico (facente parte del deserto del Sahara) e ad est in quello nubiano (dove ammirare le suggestive dune); questa zona si contrappone al resto del Paese, talvolta caratterizzato da distese pianeggianti, aree semidesertiche, montagne e colline che discendono gli altipiani dell'Etiopia e le foreste equatoriali del suo sud, ai confini con Kenya, Zaire e Uganda.
In Sudan non sono presenti città molto grandi, fatto salvo per Khartoum, che ne è la capitale, situata nel punto di congiunzione tra il cosi detto Nilo Bianco e quello Azzurro. Anche la religione praticata è piuttosto variegata, con una maggioranza mussulmana ma altrettanto rilevanti minoranze cristiane e animiste.
Il questo vasto territorio compare un unico porto, di massima rilevanza: Port Sudan, porto ed importante cittadina dalla quale partire a conoscere il mare sudanese, uno dei più belli ed intatti di tutto il continente!


Clima

Le regioni del Sudan del nord presentano un clima desertico con un'elevata escursione termica tra il giorno e la notte. Nelle aree meridionali il clima è tropicale caratterizzato da elevata umidità e piogge abbondanti tra maggio e agosto. In alcune zone, come Port Sudan, l'estate può raggiungere i 50° ma gli inverni sono estremamente piacevoli; il periodo migliore infatti per recarsi in Sudan è quello che va da ottobre ad aprile, quando il clima è caldo ma asciutto e maggiormente gradevole.

Fuso orario

GMT(Greenwich)+3. Rispetto all'Italia due ore avanti nel periodo dell'ora solare, mentre durante l'ora legale un'ora.

Lingua

La lingua uffciale è l'arabo, ma anche la lingua inglese è diffusissima. Le lingue locali si suddividono in lingue occidentali (l'Ewe, il Ci, il Gà, lo Yoruba e l'Efik) e le lingue orientali (il nubiano, il nuer-dinka e il Kunama).

Valuta

Sterlina sudanese (SDG) che equivale a circa 0,31 Euro. E' consigliabile portare dollari o euro. Praticamente sconosciute le carte di credito.

Telefono

Per chiamare verso l'Italia il prefisso utile è lo 0039 (+39). Per chiamare dall'Italia comporre il prefisso internazionale 00249, seguito dal prefisso della città senza lo zero più il numero dell'abbonato, preceduto dal numero 83. Per i cellulari, dopo il prefisso internazionale, comporre il numero 9.

Rete elettrica

220 volt. E' consigliabile munirsi di adattatore per prese di tipo americano. Prestare massima attenzione nell'utilizzo di apparecchiature elettriche essendo assenti i dispositivi salvavita.

Documenti

Documenti personali: Il passaporto deve avere validità residua di almeno 6 mesi dalla data di rientro e deve riportare marca da bollo, anch'essa in corso di validità. Non vi devono figurare visti israeliani e deve presentare almeno due pagine vuote. Portare con sé due foto tessere per il visto ed altre due da consegnare in loco.
Vi ricordiamo sempre che l'ente preposto a dare le informazioni esatte per il rilascio e validità dei passaporto è e rimane la Polizia di Stato (http://poliziadistato.it/).

Minori: Dal 24 novembre 2009 sono variate le procedure in merito al rilascio del passaporto ai minori. Con l'approvazione del decreto legge 135/2009 si sancisce l'obbligatorietà del passaporto individuale per i minori. Non è più prevista la possibilità di iscrizione del minore sul documento del genitore (o tutore o altra persona delegata ad accompagnarli) e viene stabilita una durata temporale differenziata del passaporto a seconda dell'età del minore (tre anni per i minori da 0 a 3 anni, cinque anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni). A breve si aggiungerà anche la rilevazione delle impronte per i maggiori di 12 anni. I passaporti contenenti l'iscrizione di minori rilasciati fino ad oggi rimangono comunque validi fino alla scadenza. In questi casi si tenga presente che al compimento del 10° anno di età diventa obbligatoria la foto del minore sul passaporto dei genitori.

LA BOLLE D'ACQUA  VIAGGI NON RISPONDE DI MANCATA PARTENZA O ALTRI DISGUIDI CAUSATI DALLA NON VALIDITA' DEI DOCUMENTI DEI PASSEGGERI.

Visto: Per i cittadini italiani il visto consolare è obbligatorio. Il costo è di circa 60 Euro e per ottenerlo è necessario compilare un modulo, fornito dagli operatori, a cui allegare 2 foto tessera (o rivolgersi all'Ambasciata del Sudan a Roma). Il tutto dovrà essere consegnato in loco.

Patente: E' sufficiente la presentazione all'arrivo, alle autorità competenti, della patente italiana.


Salute

Per chi effettua una crociera non sono richieste vaccinazioni.

Alcuni utili suggerimenti: E' consigliabile non bere bevande che non siano in bottiglia sigillata ed evitare bibite con ghiaccio. Soprattutto durante il periodo estivo, prestare attenzione all'aria condizionata, spesso in ampio contrasto con la temperatura esterna. Da non dimenticare creme solari protettive. Dal momento che non è semplice reperire medicine presenti sul nostro mercato, è consigliabile portare dall'Italia antibiotici, anti influenzali e prodotti contro le infezioni intestinali, oltre a qualsiasi farmaco indispensabile al singolo partecipante, conformemente con le norme aeroportuali che regolano la sicurezza. Soprattutto per eventuali abbinamenti con soggiorni in loco è preferibile contattare il proprio medico di fiducia per consigli su vacinazioni utili.


Normative

Ricordiamo che le compagnie aeree operanti in questa zona prevedono l'imbarco bagagli con una franchigia di 20 Kg (salvo per coloro che dovessero viaggiare con voli facenti scalo in Egitto, per la quale esiste una limitazione specifica ai 15 Kg massimi).
Inoltre a partire dal 6 novembre 2006 vengono applicate le nuove regole di sicurezza che limitano la quantità di sostanze liquide che è possibile portare attraverso e oltre i punti di controllo di sicurezza aeroportuale (ossia tramite il "bagaglio a mano"); a tali normative sono soggetti tutti i passeggeri in partenza dagli Aeroporti dell'Unione Europea, compresi voli nazionali, su qualunque destinazione. Non vi sono invece ulteriori limitazioni inerenti il bagaglio da stiva. Clicca qui per maggiori informazioni.

Formalità valutarie: Non ci sono particolari formalità da espletare all'arrivo.
Quanto specificato potrebbe essere soggetto a modifiche, a seconda delle variazioni alle normative locali.

Formalità doganali:
Rimpatrio: se arrivi da un Paese extra europeo, puoi introdurre in Italia fino a 200 sigarette, 50 sigari, un litro di bevande alcoliche, un profumo, un'acqua di colonia, 500 grammi di caffè e 100 grammi di tè. Se provieni invece da un Paese della Comunità Europea hai meno limitazioni e puoi portare fino a 800 sigarette, 200 sigari, 110 litri di birra, 90 litri di vino e da 10 a 20 litri di alcolici a seconda della gradazione (10 se superiore a 22 gradi, 20 se inferiore a 22 gradi). Per maggiori informazioni consultate il sito www.agenziadogane.it, sezione "consigli per il viaggiatore", carta doganale.
.


Altre info

Ambasciata d'Italia in Sudan - Khartoum
P.O. Box 793 Khartoum
Street 39 - Block 61 - Khartoum 2
Tel.: 00249.1.83471615/6/7
Fax: 00249.1.83471217
Telex: 00984 24034 ITDPL SD
E-mail: ambasciata.khartoum@esteri.it
Pagina web: www.ambkhartoum.esteri.it
Cellulare di servizio: 00249.9.12306050

Mance: E' buona norma, come dovunque nel mondo, dare un piccolo riconoscimento per un servizio reso a dovere. In Sudan sono una consuetudine indispensabile, anche se facoltativa, per garantire un buon servizio.

Abbigliamento: Consigliamo dei capi comodi e leggeri e vi raccomandiamo gli occhiali da sole! E' opportuno portare qualcosa di più pesante per la sera e creme solari ad alta protezione per il giorno.

Acquisti: Il Paese non ha un artigianato specifico per il turista, infatti si possono trovare solamente oggetti e merci utilizzati anche dalla popolazione locale. Nei mercati si trovano cesti di paglia, collane di pietre dure, di ambra e di semi, bracciali in osso o in argento lavorato, spezie, thè, karkadè ecc.



Tutte le informazioni sono da considerarsi indicative e da verificare presso enti ed uffici preposti

Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’art. 16 della Legge 269/98: la legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero