Oman

Immagini da: Oman

Oman

Il Sultanato dell'Oman è uno stato asiatico situato nella porzione sud-orientale della penisola arabica. Confina con gli Emirati Arabi Uniti a nord-ovest, con l'Arabia Saudita a ovest e con lo Yemen a sud-ovest. Si affaccia sul mar Arabico a sud e a est, sul Golfo Persico a nord-est.

Clima

Il clima è tropicale, caldo-umido d'estate e caldo d'inverno. Il periodo migliore per visitare l'Oman va da settembre ad aprile (temperature intorno ai 23°C di giorno e 17°C alla sera) mentre da maggio ad agosto la temperatura è particolarmente elevata (fino a 43°C) con alta percentuale di umidità. Le piogge variano in base alle regioni.

Fuso orario

GMT(Greenwich)+4. Rispetto all'Italia tre ore avanti nel periodo dell'ora solare, mentre durante l'ora legale due ore.

Lingua

La lingua ufficiale è l'arabo, ma l'inglese è ampiamente diffuso nei maggiori centri urbani.

Valuta

Rial Omani (OMR), diviso in millesimi (baisa), che equivale a circa 2,00 Euro. Accettate tutte le maggiori carte di credito nei centri principali. Banche e cambia valute sono facilmente reperibili; bene ricordare però che il costo delle operazioni bancarie di cambio è piuttosto elevato.

Telefono

Per chiamare verso l'Italia il prefisso utile è lo 0039 (+39). Per chiamare dall'Italia comporre il prefisso internazionale 00968. Il servizio telefonico è buono, sia attraverso le apparecchiature nelle strutture alberghiere sia tramite cabine pubbliche (funzionano tramite schede prepagate). Alcune compagnie italiane forniscono la possibilità di inviare messaggi e telefonare senza il rooming internazionale.

Rete elettrica

240 volts, 50 Hz, con prese di tipo sia europeo (2 poli) sia britannico (3 poli). Prestare massima attenzione nell'utilizzo di apparecchiature elettriche essendo assenti i dispositivi salvavita.

Documenti

Documenti personali: Il passaporto deve avere validità residua di almeno 6 mesi dalla data di rientro e deve riportare marca da bollo, anch'essa in corso di validità. 
Non vi devono figurare visti israeliani.
Vi ricordiamo sempre che l'ente preposto a dare le informazioni esatte per il rilascio e validità dei passaporto è e rimane la Polizia di Stato (http://poliziadistato.it/).

Minori: Dal 24 novembre 2009 sono variate le procedure in merito al rilascio del passaporto ai minori. Con l'approvazione del decreto legge 135/2009 si sancisce l'obbligatorietà del passaporto individuale per i minori. Non è più prevista la possibilità di iscrizione del minore sul documento del genitore (o tutore o altra persona delegata ad accompagnarli) e viene stabilita una durata temporale differenziata del passaporto a seconda dell'età del minore (tre anni per i minori da 0 a 3 anni, cinque anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni). A breve si aggiungerà anche la rilevazione delle impronte per i maggiori di 12 anni. I passaporti contenenti l'iscrizione di minori rilasciati fino ad oggi rimangono comunque validi fino alla scadenza. In questi casi si tenga presente che al compimento del 10° anno di età diventa obbligatoria la foto del minore sul passaporto dei genitori.

LA BOLLE D'ACQUA  VIAGGI NON RISPONDE DI MANCATA PARTENZA O ALTRI DISGUIDI CAUSATI DALLA NON VALIDITA' DEI DOCUMENTI DEI PASSEGGERI.

Visto: Il visto turistico della validità di 30 giorni (rinnovabile per ulteriori 30) si può ottenere agli aeroporti di arrivo del Paese o presso i principali posti di frontiera con gli Emirati Arabi Uniti, previa compilazione di un apposito formulario e dietro il pagamento di circa 16 Euro. Occorre munirsi di visto multiplo se si intendono effettuare escursioni dall'Oman nelle regione di Musandam (enclave omanita negli Emirati Arabi Uniti) e nella città di Buraimi (alla frontiera con gli Emirati).

Patente: E' sufficiente la presentazione all'arrivo, alle autorità competenti, della patente italiana con traduzione giurata, per soggiorni fino a tre mesi. Prestare estrema attenzione a non commettere infrazioni, severamente punite (un sorpasso a destra può costare una notte in carcere, oltre ad una salata multa).


Salute

Per l'ingresso in Oman non è richiesta alcuna profilassi o vaccinazione.

Alcuni utili suggerimenti: è consigliabile non bere bevande che non siano in bottiglia sigillata ed evitare bibite con ghiaccio. Soprattutto durante il periodo estivo, prestare attenzione all'aria condizionata, spesso in ampio contrasto con la temperatura esterna. Da non dimenticare creme solari protettive. La disponibilità di medicinali è adeguata ma si consiglia comunque di portare con sè dall'Italia antibiotici, anti influenzali e prodotti contro le infezioni intestinali, oltre a qualsiasi farmaco indispensabile al singolo partecipante, conformemente con le norme aeroportuali che regolano la sicurezza.


Normative

Ricordiamo che le compagnie aeree operanti in questa zona prevedono l'imbarco bagagli con una franchigia di 20 Kg.
Inoltre a partire dal 6 novembre 2006 vengono applicate le nuove regole di sicurezza che limitano la quantità di sostanze liquide che è possibile portare attraverso e oltre i punti di controllo di sicurezza aeroportuale (ossia tramite il "bagaglio a mano"); a tali normative sono soggetti tutti i passeggeri in partenza dagli Aeroporti dell'Unione Europea, compresi voli nazionali, su qualunque destinazione. Non vi sono invece ulteriori limitazioni inerenti il bagaglio da stiva. Clicca qui per maggiori informazioni.

Formalità valutarie: Non ci sono particolari formalità da espletare all'arrivo.
Quanto specificato potrebbe essere soggetto a modifiche, a seconda delle variazioni alle normative locali.

Formalità doganali:
Espatrio: È vietata l'importazione di alcolici (sono consentite solo due bottiglie ai passeggeri non musulmani), di armi, di droghe e di materiale illustrativo offensivo della morale e della religione locale.  Il turista può importare temporaneamente, esentasse, i suoi effetti personali oltre ad articoli quali la radio, la videocamera, l'apparecchio fotografico, etc. Si fa presente che i libri, le cassette audio o video ed i DVD possono essere trattenuti alla dogana al fine di verificarne il contenuto, e che la loro importazione può essere proibita.
Rimpatrio:: se arrivi da un Paese extra europeo, puoi introdurre in Italia fino a 200 sigarette, 50 sigari, un litro di bevande alcoliche, un profumo, un'acqua di colonia, 500 grammi di caffè e 100 grammi di tè. Se provieni invece da un Paese della Comunità Europea hai meno limitazioni e puoi portare fino a 800 sigarette, 200 sigari, 110 litri di birra, 90 litri di vino e da 10 a 20 litri di alcolici a seconda della gradazione (10 se superiore a 22 gradi, 20 se inferiore a 22 gradi). Per maggiori informazioni consultate il sito www.agenziadogane.it, sezione "consigli per il viaggiatore", carta doganale.


Altre info

Ambasciata d'Italia nel Sultanato dell' Oman - Mascate
Way 3034 - House n. 2697 - Shatti Al Qurum
Mascate - Sultanato dell'Oman
Tel.: (+968) 24 693727; (+968) 24 695223; (+968) 24 695131 
Fax: (+968) 24 24695161
Cellulari reperibilità Sede: (+968) 99332655; (+968) 9933135
E-mail: ambasciata.mascate@esteri.it
Pagina web: www.ambmascate.esteri.it

Mance: E' buona norma, come dovunque nel mondo, dare un piccolo riconoscimento per un servizio reso a dovere. In Sudan sono una consuetudine indispensabile, anche se facoltativa, per garantire un buon servizio.

Abbigliamento: Portate con voi abiti leggeri, un pullover per la sera e scarpe comode per le escursioni. Si raccomanda però un abbigliamento discreto, un maglione o una giacca, utili durante le fresche serate invernali, e un k-way per la pioggia se visitate Salalah durante il monsone.

Acquisti: Troverete artigianato molto interessante nella produzione di oggetti in bronzo, legno e ceramica, monili d?argento e d'oro. Ottime sono le spezie, il caffè, i datteri e tutta la frutta secca e l'incenso, per il quale l'Oman è famoso. Qui potrete trovare inoltre il khanjar, tipico pugnale a lama ricurva, con l?impugnatura arricchita da pietre preziose, avorio e argento.



Tutte le informazioni sono da considerarsi indicative e da verificare presso enti ed uffici preposti

Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’art. 16 della Legge 269/98: la legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero